Scuole in Ospedale

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

 

Referente prof.ssa ANNA ZUDDAS

Sezione Scuola Ospedale

Presso reparto di oncologia pediatrica

Università Federico II Napoli

II ateneo

POF SCUOLA IN OSPEDALE 2014-15 A CURA DELLA REFERENTE 

 La scuola in ospedale è un’offerta formativa che ha per destinatari alunni ospedalizzati.

Tale intervento è volto ad assicurare agli alunni ricoverati pari opportunità, mettendoli in condizione di proseguire lo sviluppo di capacità e competenze al fine di facilitare il loro reinserimento nei contesti di provenienza e di prevenire eventuali situazioni di dispersione scolastica.

Alla nostra sezione sono assegnati tre docenti per 6 ore settimanali ciascuno, che coprono le aree: lingua italiana, lingue straniere, matematica e fisica.

La funzione  fondamentale del docente in ospedale è quella di garantire un “ponte” tra la famiglia e l’ospedale e promuovere il diritto all’istruzione in un contesto delicato e complesso.

La particolare offerta formativa che si sviluppa attraverso la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare contribuisce quindi a tutelare e coniugare due diritti costituzionalmente garantiti: quello alla salute e quello all’istruzione, rivolti a una fascia di alunni in difficoltà.

La caratteristica principale del funzionamento delle sezioni scolastiche ospedaliere è la modalità di erogazione del servizio, che tiene conto delle condizioni fisiche quanto psicologiche della persona.

L'attività didattica è quindi

- mirata alle esigenze/attese dell'alunno, tenendo conto dei tempi della degenza, delle esperienze, conoscenze e competenze pregresse, dei bisogni e condizioni presenti e delle possibili aspettative in relazione alle quali si è progettato il percorso formativo personalizzato;
-flessibile, in quanto è attuata in armonia con le cure a cui sono sottoposti/e  ragazzi/e ospedalizzati/e ed in regime di day hospital;

 -modulare, perché in questo modo è possibile completare segmenti compiuti del percorso formativo nei tempi del ricovero;

 -breve, perché tende a sviluppare i saperi essenziali e a consolidare le competenze disciplinari e trasversali riducendo i tempi dell'insegnamento-apprendimento (ciò è reso possibile dal rapporto diretto docente-discente che si attua in ospedale);
-calibrata sull'alunno degente, considerate le sue condizioni psicologiche e cliniche.
La scuola in ospedale sperimenta e mette costantemente in pratica il “modello integrato di interventi”, per assicurare ai propri destinatari pari opportunità e garantire un ponte tra la famiglia e l’ospedale, anche al fine di prevenire possibili situazioni di dispersione scolastica.
 

Per approfondire: la scuola in ospedale; la normativa


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore